DSpace About DSpace Software
 

DSpace at University for Foreigners Perugia >
Biblioteca online >
Usi sociali della lingua >

Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/2447/107

Title: Il caffè degli italiani e il romanesco di Proietti: a me, me piace. Una proposta didattica fra pubblicità e varianti diatopiche.
Authors: Cavallo, Simone
Keywords: caffè
sociolinguistica
dialetto
roma
pubblicità
italianoL2
Issue Date: 11-Jan-2018
Abstract: La proposta didattica dal titolo “Il caffè degli italiani e il romanesco di Proietti: a me, me piace. Una proposta didattica fra pubblicità e varianti diatopiche” si inserisce nel percorso del modulo professionalizzante “Italiano lingua non materna per l’insegnamento della cultura e della civiltà”, dell’edizione 2016/2017 del Master in Didattica dell’italiano lingua non materna dell’Università per Stranieri di Perugia. Il lavoro funge da completamento ed espressione di competenze e conoscenze glottodidattiche maturate all’interno del percorso accademico presso l’ateneo perugino. La scelta del taglio operativo e sociolinguistico della proposta operativa, nonché il livello inquadrato dalla proposta stessa, nascono da un personale background accademico-professionale in un contesto di insegnamento dell’italiano lingua straniera, fino ad ora fra Francia e Spagna. La prossimità linguistica fra la L1 e l’italiano gioca a favore dell’introduzione precoce di contenuti sociolinguistici nelle UdA di italiano per stranieri, percorsi che, più alto è il livello di competenza più, si aprono al confronto con la ricchezza dialettale del paese.
Description: La proposta didattica dal titolo “Il caffè degli italiani e il romanesco di Proietti: a me, me piace. Una proposta didattica fra pubblicità e varianti diatopiche” si inserisce nel percorso del modulo professionalizzante “Italiano lingua non materna per l’insegnamento della cultura e della civiltà”, dell’edizione 2016/2017 del Master in Didattica dell’italiano lingua non materna dell’Università per Stranieri di Perugia. Il lavoro funge da completamento ed espressione di competenze e conoscenze glottodidattiche maturate all’interno del percorso accademico presso l’ateneo perugino. La scelta del taglio operativo e sociolinguistico della proposta operativa, nonché il livello inquadrato dalla proposta stessa, nascono da un personale background accademico-professionale in un contesto di insegnamento dell’italiano lingua straniera, fino ad ora fra Francia e Spagna. La prossimità linguistica fra la L1 e l’italiano gioca a favore dell’introduzione precoce di contenuti sociolinguistici nelle UdA di italiano per stranieri, percorsi che, più alto è il livello di competenza più, si aprono al confronto con la ricchezza dialettale del paese.
URI: http://hdl.handle.net/2447/107
Appears in Collections:Usi sociali della lingua

Files in This Item:

File Description SizeFormat
articolo.pdf1.19 MBAdobe PDFView/Open

Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.

 

Valid XHTML 1.0! DSpace Software Copyright © 2002-2007 MIT and Hewlett-Packard - Feedback