Tweetaliano: Twitter a servizio degli apprendenti di Italiano L2

Ritratto di Ospite

Pubblicato il 08/10/2012 - 23:19 da Ospite

Quanto contenuto in questo post non è propriamente materiale didattico nell'accezione tradizionale del termine, in quanto  ciò che segue non è qualcosa di direttamente spendibile in classe per coprire una determinata funzione comunicativa o aspetto grammaticale. Si tratta di un progetto didattico un po' più ambizioso, più ampio, più indiretto.

Molto spesso il Web viene usato in glottodidattica come strumento per inviare materiale didattico e per comunicare in maniera più agevole e flessibile con gli studenti. La struttura stessa del Web, tuttavia, offre ben altre potenzialità: in particolare le dinamiche proprie del Web 2.0 si prestano particolarmente bene alla comunicazione orizzontale tra apprendenti, fungendo da perfetta piattaforma per l'interazione sulla quale supportarsi vicendevolmente tramite la condivisione della lingua stessa, fatta a pezzi funzionalmente come pezzi di costruzioni lego. Una parola o un'espressione imparata, se condivisa, diventa potenzialmente materiale di apprendimento, o di riflessione linguistica, per altri.

Questo è il principio che sta dietro il progetto Tweetaliano, che vado a presentarvi

Tweetaliano è la più grande comunità su Twitter per parlanti e apprendenti di lingua Italiana: si tratta di un profilo Twitter (https://twitter.com/tweetaliano) a cui, dopo esserne diventati followers (per chi ha bisogno di basi di Twitter suggerisco questa ottima guida davvero basilare) è possibile inviare @menzioni dirette per ottenere delucidazioni contestuali sulla lingua italiana. L'idea è che non sempre si ha un dizionario a portata di mano da consultare, e che anche ci fosse ci sono domande da apprendente a cui difficilmente un dizionario saprebbe rispondere, perché contestuali o particolarmente specifiche, che magari riguardano aspetti linguistici come la pragmatica o la sociolinguistica, difficili da teorizzare. Si tratta di quella classiche domande che faremmo al nostro amico/a parlante competente, ma che purtroppo non sempre è a disposizione. Tweetaliano si propone di colmare questa lacuna, offrendo non un solo parlante competente, bensì un'intera comunità di parlanti e apprendenti a cui fare riferimento. Ogni menzione inviata a @tweetaliano, infatti, grazie ad un meccanismo automatico viene automaticamente retwittata a TUTTI i followers del profilo, cioè tutti i membri della comunità, creando un ambiente di apprendimento supportato, orizzonale e condiviso. Twitter è gratuitamente disponibile su qualsiasi smartphone, ormai molto diffusi, il che significa avere una comunità di riferimento a disposizione ogniqualvolta se ne presenta il bisogno, fornendo supporto linguistico contestualizzato proprio nel momento in cui è più probabile che si trasformi in acquisizione. Oltre alla funzione di interrogazione diretta, ogni membro della comunità è potenzialmente coinvolto in ogni altra interazione sulla piattaforma, fornendogli sia altri spunti di riflessione linguistica e di apprendimento (imparando anche grazie alle risposte fornite dalla comunità alle domande altrui) che la possibilità di fornire egli stesso delle risposte, mettendo a frutto il suo stesso apprendimento e rendendolo evidente, con potenziali ricadute positive sulla motivazione.

Tweetaliano si presta inoltre a poter essere usato come "contenitore" della lingua appresa: ogniqualvolta si impara una nuova parola o espressione, twittandola @tweetaliano la si andrà ad aggiungere ai propri tweet, creando così una sorta di "timeline" dei propri progressi linguistici. Contemporanemante, così facendo, la si condivide anche con il resto della comunità, a cui viene quindi offerto uno stimolo all'apprendimento di qualcosa di potenzialmente nuovo. Ovviamente, se la comunità gode del nostro piccolo contributo individuale, l'utente singolo gode del contributo collettivo del resto della comunità. 

Tweetaliano è nato da pochissimo (luglio 2012) ed è ancora in fase beta di assestamento e sperimentazione, ma è perfettamente funzionante e operativo, e la sua comunità cresce giorno dopo giorno, diventando ad ogni nuovo utente più utile e solido. Spero che anche voi e i vostri studenti lo troviate un progetto interessante e stimolante, e che vogliate unirvi al resto dei Tweetaliani. Trattandosi di uno strumento, e per lo più di uno strumento nuovo, le modalità di utilizzo sono ancora tutte da esplorare, quindi sentitevi liberissimi di giocarci e sperimentarci, ma non dimenticate di condividere con noi tutti le vostre idee, suggerimenti, esperienze e quant'altro.

Oltre al profilo Twitter vero e proprio, potete trovare ulteriori informazioni e rimanere aggiornati su Tweetaliano qui.

Tweetaliano è nato all'interno del progetto APRIL dell'Università per Stranieri di Perugia (proprio come questa piattaforma, L2O), ma è a libera disposizione di quanti desiderano utilizzarlo, perché noi pensiamo che la condivisione sia importante, e che insieme si impari meglio.

Siamo curiosi di sapere cosa ne pensate, e speriamo di vedere presto del materiale didattico basato su tweetaliano condiviso su L2O! Buon lavoro a tutti!

(Per approfondimenti teorici su Web 2.0 e implicazioni glottodidattiche, ho pubblicato un paio di cose che se volete potete consultare qui e qui)

5
Il tuo giudizio: Nessuno Media: 5 (3 voti)
userò i tweet di Tweetaliano

userò i tweet di Tweetaliano in classe.  Bellissima iniziativa!

Ritratto di Dominique De Guchtenaere
Posted by Dominique De Guch... on Ven, 12/10/2012 - 16:45
:)

Fammi/facci sapere come va! Volendo potremmo pensare anche a una ricerca e raccolta dati per monitorare il tutto...

Ritratto di Andre
Posted by Andre on Ven, 12/10/2012 - 17:13
Interessante

Inziativa molto interessante 

Ritratto di Francesco Scolastra
Posted by Francesco Scolastra on Gio, 11/10/2012 - 09:39
Opzioni visualizzazione commenti
Seleziona il tuo modo preferito per visualizzare i commenti e premi "Salva impostazioni" per attivare i cambiamenti.